''UNPLUGGED'', UN PROGRAMMA EFFICACE PER LA PREVENZIONE A SCUOLA

L’abuso di sostanze, l’intossicazione alcolica o la dipendenza da nicotina dei nostri adolescenti sono problemi che interessano il Servizio Sanitario e il Sistema Educativo. È una questione sostanziale, da cui dipende la salute della popolazione nei prossimi anni in quanto dalle dipen­denze possono derivare rischi di malattia, mortalità, perdita di competenze sociali.

Le scuole e le famiglie sono i contesti più importanti per la prevenzione mirata alla popolazione generale, soprattutto per quanto riguarda gli stili di vita, a partire dall'adolescenza.

Inserito nell’organizzazione delle attività di Educazione alla Salute, il programma ha lo scopo di applicare in ambito scolastico i principi della prevenzione basata sulle prove scientifiche, per sviluppare 'life skills'.

I programmi che integrano la formazione di 'life skills' con l’educazione normativa e l’acquisizione di conoscenze sulle sostanze, come Unplugged, vengono chiamati programmi di influenza sociale (Comprehensive Social Influence - CSI). Gli insegnanti vengono formati con metodologie interattive volte all’acquisizione delle competenze necessarie per lavorare sulle 'life skills' e sull’influenza sociale.

Se realizzata solo con le buone intenzioni, la prevenzione può risultare dannosa e ac­crescere la curiosità e l’interesse dei giovani per le sostanze psicoattive. Tutto ciò richiede pianificazione, una strategia globale e molta comunicazione.

“Unplugged” è quindi il primo programma europeo di provata efficacia, riconosciuto ed inserito nella Relazione Annuale sullo stato delle tossicodipendenze in Italia (anno 2008) e nei Progetti Regionali “Guadagnare salute in adolescenza”.

Esso mira a migliorare il benessere e la salute psicosociale dei ragazzi attraverso il riconoscimento ed il potenziamento delle abilità personali e sociali necessarie per gestire l’emotività e le relazioni sociali, e per prevenire o ritardare l’uso di sostanze.

Unplugged è basato sul modello dell’influenza sociale, e ha l’obiettivo di:

  • favorire lo sviluppo ed il consolidamento delle competenze interpersonali
  • sviluppare e potenziare le abilità intrapersonali
  • correggere le errate convinzioni dei ragazzi sulla diffusione e l’accettazione dell’uso di sostanze psicoattive, nonché sugli interessi legati alla loro commercializzazione
  • migliorare le conoscenze sui rischi dell’uso di tabacco, alcol e sostanze psicoattive e sviluppare un atteggiamento non favorevole alle sostanze

Gli insegnanti che assumono il ruolo di formatori scolastici sono preparati e aggiornati a intervalli regolari dai responsabili nazionali della formazione.

Nel nostro Istituto il progetto è stato introdotto nelle classi del biennio nell'a. s. 2015-2016 ed è un progetto che coinvolge l'intero consiglio di classe. Attualmente ci sono ben 13 docenti formati e altri frequenteranno il corso di formazione il prossimo anno.

Gli interventi in ogni classe prevedono dai 6 ai 12 moduli, completabili nel corso della classe prima o comunque all'interno del primo biennio.

 

video

RAI Scuola - Scuola & salute: Il Progetto "Unplugged"